• Home
  • Fabrick, l'evoluzione dell'open banking

Fabrick, l'evoluzione dell'open banking

Lo stand di Fabrick al Money 2020 di Amsterdam
Lo stand di Fabrick al Money 2020 di Amsterdam -

Un ecosistema in cui tutti possono aggiungere e ricevere valore. Una piattaforma aperta e collaborativa. Al Money2020 di Amsterdam, il principale appuntamento europeo dedicato agli innovatori e ai visionari del Fintech, è nata Fabrick, l'evoluzione collaborativa dell'open banking già operativa con una cinquantina di società tra Fintech e corporate italiane e internazionali.

Nata dall'esperienza e dal know-how innovativo del Gruppo Sella, che per primo in Italia ha dato vita a una Open Banking Paltform, Fabrick si configura infatti come un ecosistema aperto che abilita e promuove la collaborazione tra banche, corporate e Fintech. Inoltre mette a loro disposizione e delle realtà che le supportano nella trasformazione digitale – dai System Integrator, ai Digital Factory, agli sviluppatori - competenze, tecnologie e servizi per governare il cambiamento, creare soluzioni innovative attraverso una piattaforma di API (Application programming interface) e generare nuove opportunità di crescita.

Tutti gli studi e le analisi più recenti, del resto, sono concordi nel considerare l’open innovation e l’apertura a collaborazioni con terzi parti come un fattore positivo e indispensabile nello sviluppo dei modelli di business soprattutto nelle realtà che operano nel settore bancario e finanziario, che è uno di quelli maggiormente coinvolti nella trasformazione digitale in atto. E la stessa direttiva europea Psd2 appena entrata in vigore, come ha sottolineato uno studio di Deloitte presentato proprio in occasione del Money 2020, ha dato un'ulteriore accelerazione a questo approccio collaborativo tra gli attori del mondo bancario, finanziario e tecnologico.

La nascita di Fabrick, dunque, si inserisce proprio in questo quadro e fa da apripista per l'Italia e a livello internazionale. Il progetto, in particolare, ruota intorno a due elementi centrali: la piattaforma tecnologica e, appunto, l'ecosistema. La piattaforma tecnologica è Fabrick Platform, che rappresenta l'evoluzione di Platfr.io di Sella, col compito di aggregare, integrare e coordinare un numero sempre crescente di API e servizi sviluppati dai soggetti che partecipano all’ecosistema. Essa permette a clienti e partner di poter accedere a soluzioni di business sempre più articolate e complete.

Quanto all'ecosistema, Fabrick punta ad aggregare attorno a sé e alla sua piattaforma gli operatori bancari e finanziari, Fintech e corporate, garantendo ai clienti l’accesso a un ambiente in cui proprio l'eterogeneità rappresenta un’opportunità di incontro, contaminazione culturale e crescita reciproca. Attualmente la testimonianza concreta di questo ecosistema è il Fintech District, la prima community fintech Italiana nata alla fine del 2017 a Milano.

Su questi elementi Fabrick ha costruito un’offerta articolata di soluzioni che vanno da quelle studiate per offrire alle banche l’accesso semplice alla piena conformità della PSD2, ai più sofisticati e completi sistemi di gestione dei pagamenti online, delle fatture elettroniche e dei finanziamenti della supply chain fino alle soluzioni di supporto alle operazioni online di equity crowdfunding, nonché a una completa suite di funzionalità white-label per costruire servizi bancari innovativi, mobile only e digitali. Oltre alle API e alle soluzioni tecnologiche, Fabrick fornisce anche consulenza per le aree di innovation management, customer experience design e business intelligence.

Oggi Fabrick è già operativa con circa 50 nuove società tra Fintech e corporate che operano anche a livello internazionale come Hype, Axerve, Vipera, Kubiquem dPixel, Codd&Date e Innoblue.

Money 2020 si svolge presso RAI Amsterdam Convention Centre
Money 2020 si svolge presso RAI Amsterdam Convention Centre

mercoledý 6 giugno 2018

NEWS

Leggi il notiziario Sole 24 Ore - Radiocor ╗